.it

Cybèle 17 in confinamento
dopo un inverno nomade


Buongiorno a tutte e tutti!


Avevamo previsto di ritrovarvi qualche settimana dopo il nostro ultimo articolo, ma i mesi invernali sono trascorsi troppo in fretta!! Di porto in porto, dai ritrovi in famiglia alle riunioni tra amici, Cybèle ci ha ospitati e ci ha condotti fino all'Île de Ré per un confinamento in isolamento pressoché totale, dopo una intensa vita sociale! Non ne eravamo abituati. La nostra decisione di tornare per un inverno in Francia è stata un'idea eccellente, tanto più che con la situazione attuale, ahimè, stiamo meglio qui che in Norvegia che non ci avrebbe permesso di restare...








Per tutto l'autunno e l'inverno abbiamo navigato da Roscoff a Brest per un primo mese di scalo,








poi a Bénodet per un secondo mese,

     


prima di giungere a Vannes per gennaio e febbraio, facendo scalo à Lorient per trascorrere il Natale in famiglia.


Abbiamo sempre trovato una finestra meteo, talvolta breve, per attraversare senza problemi le poche miglia che separavano uno scalo e l'altro. E il Raz de Sein è stato all'altezza della sua reputazione, anche se abbiamo potuto trascorrere la notte approfittando di una brevissima pausa di qualche ora ben calcolata. 


Queste navigazioni invernali ci hanno consentito di ammirare i meravigliosi colori e le atmosfere invernali…ma non solo…




​Il cattivo tempo è stata una costante quest'anno e soprattutto la pioggia! Lo abbiamo constatato un po' dappertutto e la Bretagna non è stata da meno. Non ci aspettavamo altre condizioni meteo e abbiamo preso la nostra decisione in piena consapevolezza, ma sapevamo anche che saremmo stati particolarmente ben protetti con la chiusura completa del pozzetto.


Ci ha ospitato con tutti i tipi di condizione meteorologica e con qualsiasi vento. Abbiamo regolarmente accolto i nostri nipoti durante le vacanze e ogni volta abbiamo potuto beneficiare di un elemento aggiuntivo. Ci lavoro regolarmente. Tengo a precisare che non abbiamo il riscaldamento sotto la tenda, ma il riscaldamento della cabina risale un po', e soprattutto, la tenda ci ripara. Sin dal primo raggio di sole, riparati dal vento, stiamo bene al caldo.






Talvolta, un semplice plaid e un pail in più sono utili per approfittarne fino alle ore più fresche della sera. Beh, chiaramente non in inverno.






E le nostre navigazioni? Come potete constatare, siamo stati particolarmente contenti di navigare al riparo soprattutto in famiglia. Le nostre attrezzature ci hanno permesso di accogliere, da Vannes all'Isola di Yeu, la nostra più giovane compagna di viaggio, in tutta sicurezza e in modo particolarmente comodo, per la gioia del Nonno capitano e di noi tutti!


Per tutto l'inverno siamo stati a stretto contatto con i team di NV, che abbiamo avuto il piacere di ritrovare ai saloni nautici di Amsterdam, Parigi o Dusseldorf, e ogni volta abbiamo portato loro la nostra esperienza.
Inizio marzo, giusto in tempo! Avevamo preso appuntamento, questa volta a casa loro! Ci siamo fermati per una settimana a St Gilles Croix-de-Vie.
I team che lavorano direttamente sul nostro prodotto test sono venuti a constatare di persona le eccellenti condizioni dopo 10 mesi di navigazione intensiva e di utilizzo. 
Anche i team di produzione sono venuti a turno, a volte con le loro famiglie, a scoprire il prodotto installato. Per molti, è stata l'occasione di comprendere lo scopo del proprio lavoro quotidiano. 
Una bella atmosfera di sorrisi e ringraziamenti che ha rafforzato il nostro piacere di condividere questa grande avventura.


​Il seguito, ahimé, lo conosciamo tutti. Come tutti gli altri, siamo confinati. 
Abbiamo solo potuto scegliere il nostro ultimo scalo solo per evitare una grande città e la sua concentrazione di popolazione. Conoscevamo il nuovo porto di Ars-en-Ré, a 500 m dal grazioso paesino e dai suoi pochi negozi.
​Come tutti gli altri, rispettiamo le regole. La differenza, che tutti i marinai che come noi vivono a bordo tutto l'anno notano, è che non cambia molto rispetto alla nostra vita abituale, a parte il fatto di non poter navigare quando il tempo lo permette. Abbiamo le nostre abitudini di vita, il lavoro e varie occupazioni, sia per le faccende domestiche che per il lavoro e il tempo libero. C'è sempre qualcosa da fare. 


​Comunichiamo tuttora molto via Internet, l'unico collegamento con la famiglia e gli amici e da 8 anni conduciamo questa vita nomade. 
Non facciamo programmi a medio e lungo termine. Molto probabilmente dovremo rivedere i nostri progetti di navigazione per la prossima stagione, se sarà possibile. 
Ma la regola prioritaria in mare è la flessibilità! Quindi ci adatteremo di nuovo... 

Grazie per averci seguito, per aver letto le nostre storie e per aver viaggiato con noi.
Potete, come sempre, se lo desiderate, leggere il nostro blog: www.les-voyages-de-cybele.blogspot.fr

o unirvi al nostro omonimo gruppo privato su Facebook motivando la vostra richiesta. 
A presto! 
45 anni Séparateur di Esperienza
Séparateur Precursore e progettista
di Cappotte e Bimini Top
100 % Séparateur Produzione
francese
600 Séparateur Novità all'anno
8000 Séparateur Articoli
Condividi su