MENU
it
fr
en
es

Come proteggersi dai fulmini a bordo di un’imbarcazione ?

Durante l’estate, i fenomeni temporaleschi sono frequenti. In Italia, se ne sono già verificati diversi nell’ultimo periodo e i danni causati dall’impatto di un fulmine possono essere importanti, materialmente e fisicamente.
Se sulla terraferma le precauzioni da prendere per proteggersi dai fulmini sono note e vengono spesso ricordate, non si può dire sempre altrettanto delle misure da adottare in mare in caso di temporale. Come evitare scariche elettriche, incendi e falle?
Ecco alcuni consigli e indicazioni per navigare in tutta serenità durante un temporale.

Conduttore
o non conduttore ?

Innanzitutto, è bene ricordare che alcuni materiali e oggetti sono conduttori, mentre altri possono attirare i fulmini. Come sulla terraferma, in mare il fulmine si dirigerà quindi naturalmente verso: i conduttori elettrici, il metallo, l’acqua, gli oggetti posti in altezza ma, anche e soprattutto, verso il corpo umano.
È inoltre indispensabile conoscere la composizione della propria imbarcazione. In effetti, il fulmine non si comporterà allo stesso modo secondo i materiali che costituiscono l’imbarcazione:
Il legno non è conduttore ma lo diviene naturalmente a contatto con l’acqua.
Le resine plastiche o derivate (poliestere), benché non siano conduttrici, non agiscono tuttavia come una protezione. Anche in questo caso, attenzione all’acqua!

Liberare il passaggio

Il fulmine cerca sempre di colpire il suolo (o il mare, nel nostro caso) il più rapidamente possibile. Si deve quindi assicurare una continuità elettrica perfetta tra la cima dell’albero maestro e l’acqua, creando un passaggio facilitato, affinché il fulmine non prenda una direzione diversa attraverso altri materiali conduttori. Visto che l’elettricità del fulmine potrà essere attratta da tiranti e stralli, sarà, per esempio, possibile avvolgere attorno ai piedi dell’albero maestro la catena da ormeggio, mettendola in contatto con i tiranti e collocandone un’estremità in acqua, al fine di creare un passaggio che impedirà al fulmine di dirigersi verso gli altri materiali conduttori dell’imbarcazione o verso i membri dell’equipaggio.

​Ovviamente, questi consigli valgono soprattutto nei casi in cui non sia possibile raggiungere rapidamente la terraferma. In caso di episodio temporalesco, è sempre buona norma attendere la fine del temporale prima di salpare.
43 anni Séparateur di Esperienza
Séparateur Precursore e progettista
di Cappotte e Bimini Top
100 % Séparateur Produzione
francese
600 Séparateur Novità all'anno
6500 Séparateur Articoli